LA CUFFIA


La collega lascia ogni giorno guanti, sciarpa e cuffia sui tavoli della sala insegnanti. I guanti poggiati sulla sciarpa, la cuffia poggiata sui guanti, in posizione rovesciata, con l’apertura rivolta verso l’alto. Non so perché, ma è un vezzo che a me piace, e voglio bene anche per questo alla mia collega. Amo l’atmosfera  quasi domestica che quei capi d’abbigliamento femminile e la loro apparenza studiatamente negletta donano a quell’ambiente di per sé freddo e poco familiare.
Ma forse ancor di più amo il collega che, tutti i giorni che il buon Dio manda in terra, quando la collega recupera il tutto al termine della mattinata, non manca mai di farle trovare due o tre centesimi nella cuffia, alla quale oggi aveva posto davanti anche il biglietto UN’OFFERTA PER I POVERI GRAZIE.

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)