STORIE DI PROVINCIA


L’amministrazione assegna alla parrocchia 4 mila metri quadrati di verde in comodato d’uso gratuito fino al 2025; è prevista la realizzazione di un campetto polivalente e di una struttura idonea per feste parrocchiali. I residenti della zona avviano una raccolta firme reclamando l’utilizzo pubblico dell’area e si organizzano in un Comitato “In difesa del verde pubblico”. L’amministrazione sospende la pratica.
I residenti appendono striscioni ai balconi e nell’area verde contesa; i vigili li fanno togliere. Organizzano proteste di fronte alla chiesa in coincidenza con gli orari delle messe; il parroco fa suonare le campane per coprire gli slogan dei manifestanti. Intanto la Circoscrizione si schiera col parroco, il Vescovo e il Sindaco si incontrano per trovare una soluzione pacifica, la popolazione si divide tra quelli che, secondo qualcuno, devono far cagare il cane e altri che “siamo tornati al medioevo”.
La parrocchia rinuncia “pro bono pacis” ma gli animi restano caldi e si annuncia la nascita di un contro-Comitato in difesa del progetto.
Questi i fatti. Per ora.
Guareschi ci avrebbe scritto un bellissimo racconto.

il Piacenza; Piacenza24 e articoli correlati

,

  1. #1 di gianni il 8 Marzo 2011 - 22:28

    alla fine il comune si terrà tutto e farà un campetto polivalente e una struttura per feste e tutti grideranno al progresso :))))))

  2. #2 di Marco Beccaria il 8 Marzo 2011 - 23:04

    Gli animi restano calDi, immagino.

    • #3 di Cristina il 8 Marzo 2011 - 23:18

      Sì. Ma si capiva uguale, dai.

  3. #4 di Leonardo il 8 Marzo 2011 - 23:15

    (ha corretto, ma prima mi ha tirato una barca di nomi, perché mi usa come correttore di bozze, ma c’era il Barcellona)

  4. #5 di fra Alberto il 11 Marzo 2011 - 15:16

    Io, personalmente, avrei preso un camion di letame e l´avrei fatto spandere, perché si sa, il verde poi va concimato e cosí avrei “accontentato” i verdi e mi sarei preso una soddisfazione, bah!

  5. #6 di WrathofGod il 14 Marzo 2011 - 16:00

    Ho letto. Non essendo, in quanto provinciale, al corrente della disputa, senza aprire i link ho riflettuto su quale parrocchia, e quale parroco avesse potuto escogitare una cosa simile.

    Ho aperto il link, figuriamoci se non era don Conte!

    PS: che poi, il campetto c’è già, in sintetico se non sbaglio e migliore di altri campetti di Piacenza…cosa vuole di più?!

    • #7 di Cristina il 14 Marzo 2011 - 20:55

      fra Alberto, il parroco in questione potrebbe anche mettere in pratica la tua idea.
      WrathofGod, veramente io credo che alla base del tutto ci sia un’antica rivalità tra parrocchie confinanti. Prova a immaginare quali.

(non verrà pubblicata)